Come configurare una VPN al meglio Guida 2020

VPN quello che devi sapere

Vuoi mantenere una sorta di anonimato. Oppure, sei in un paese dove alcuni siti sono proibiti ma vuoi lo stesso visitarli. Allora hai bisogno di una VPN. Ma, una volta che l’hai scaricati, devi comunque pur sempre configurarla.

In questa guida 2020 ti parleremo proprio di questo. E anche dei tanti vantaggi che può portare l’utilizzo di una VPN.

Tutti i passi per configurare una VPN: l’installazione

Per vedere quali VPN scegliere puoi affidarti a dei siti specializzati. Il nuovo portale VPNMigliore.it, ad esempio, è tra i migliori per quanto riguarda recensioni di VPN sia gratuite che premium. 

Prima di cominciare, però, devi sapere che al di là di tutto, il processo di configurazione per ogni VPN è grosso modo lo stesso. Al massimo può cambiare la disposizione delle icone, le voci da cliccare possono essere dei sinonimi (ad esempio, su una puoi trovare ‘Continua’ mentre su un’altra ‘Avanti’). Ma, a parte questo, è sempre uguale.

Il primo passo è, ovviamente, quello di scaricare la VPN scelta. In alcuni casi, è necessaria l’iscrizione. In altri no. Poi, dovrai scegliere su quale dispositivo usarla. Nel senso che, ovviamente, ci sono versioni di una stessa VPN adatte per Windows e altre adatte per MAC. Scegli la variante che fa al caso tuo in quel momento.

Una volta che l’hai scaricata, dovrai andare nella cartella in cui hai deciso che debba andare. Di solito, il file è .exe ma, ovviamente, puoi trovarle in diverse estensioni. L’importante è che sia compatibile con il tuo PC o dispositivo su cui andrai a navigare. 

Soprattutto se hai attivato degli anti-virus, può capitare che, prima di procedere all’installazione, tu possa avere un avviso in cui ti si chiede “Vuoi consentire a questa app di apportare modifiche al dispositivo?”. Non hai nulla di che preoccuparti. Anzi, clicca ‘’ nella massima sicurezza. 

Può capitare, inoltre, che tu possa scegliere alcune sezioni della VPN da installare. In questo caso, ti consigliamo di lasciare tutto di default e di far fare alle impostazioni che già sono ‘checkate’, in modo da non creare nessun danno.

Una volta che sei andato avanti, dovrai cliccare su ‘Installa’ e si procederà all’installazione. Salvo complicazioni, connessioni deboli o computer poco potenti, il processo di installazione durerà solo qualche minuto al massimo. 

Molte volte, può capitare che automaticamente sul desktop ci sia l’iconcina della VPN che hai scaricato: anche qui, non devi preoccuparti. È un processo che viene fatto in automatico per facilitare l’utente e trovare subito la VPN.

Cosa devi fare dopo aver installato la VPN

Una volta che hai installato la VPN e, quindi, ti ritroverai l’iconcina sul desktop, dovrai consentire ad alcune altre piccole installazioni. Nulla di grave né di pericoloso. Ma sono una sorta di ‘lasciapassare’ per poter utilizzare la VPN.

A questo punto, devi ovviamente cliccare sull’iconcina e loggarti, dove necessario. Una volta connesso, in maniera automatica la VPN cerca subito il server più vicino e più adatto alle tue esigenze.

Puoi, però, scegliere anche tu personalmente sia il paese che il server utilizzando degli appositi indicatori. Di solito, la schermata è simile a quella di Google Maps, in modo da non creare alcuna difficoltà agli utenti e fargli avere un’interfaccia user-friendly.

Infine, puoi anche salvare nelle preferenze quello specifico server così la prossima volta verrai connesso direttamente in quel server lì.

I vantaggi di una VPN

Il primo vantaggio di una VPN è, poi, quello per cui viene usata di più: il fatto di poter navigare tutti i siti anche se fisicamente sei in un luogo dove non potresti visitarlo.

‘Sfruttando’ un server di un altro paese, infatti, ad esempio, potrai consultare il tuo profilo Facebook anche in Cina, dove il social network è vietato.

Inoltre, con la VPN tu puoi avere la garanzia di un vero anonimato: nessuno potrà tracciare la tua navigazione e i portali che hai deciso di visitare. E ciò, inoltre, ti consente di essere protetto da eventuali attacchi informatici o virus che potrebbero infettare e rovinare il tuo device.

Certo, la velocità di navigazione potrebbe risentirne ma ci sono VPN che, comunque riescono a limitare questo aspetto fino a, praticamente, non farti sentire alcuna differenza.

Un bel vantaggio!