Come arredare la propria casa

Come arredare la propria casa

Scegliere la casa perfetta è difficile perché la perfezione è un concetto relativo e assai vasto che si adatta come un vestito su misura ad ognuno di noi.

Quando si comprano i muri esterni di un’abitazione, si effettua una preferenza a livello visivo e pressoché oggettivo, perché l’involucro è solo qualcosa di impersonale che potrebbe raccontare marginalmente chi è una persona.

Ciò che davvero rende una casa la TUA casa, è come ne arredi il cuore pulsante, come modifichi qualsiasi piccolo particolare per renderla unica e donarle un’anima.

Dare vita e costruire da zero l’interno di una casa coinvolge senza dubbio tutto l’apparato sensoriale di una persona: il tatto ti permette di scegliere il giusto materiale dei mobili, la vista le corrette luci e i giusti e coerenti abbinamenti di colori, il gusto e l’olfatto la migliore combinazione di profumi e aromi che rendono l’aria unica nel suo genere.

La tendenza personale e il carattere emergono quindi da qualsiasi preferenza si effettui anche indirettamente: prediligere uno stile moderno darà spazio per esempio a cromature di colori molto accesi e particolari o a open space, loft, mobili dalle linee astratte e singolari; preferire una forma più classica utilizzerà nuance di colori più tenui tendenti al pastello o al bianco neutrale e linee più morbide e convenzionali.

Gli oggetti più utilizzati

Sono vari gli oggetti o i soprammobili che aiutano ad impreziosire l’ambiente, vediamone alcuni nel dettaglio:

  • Candele profumate e diffusori di oli essenziali: oltre ad una funzione puramente decorativa, arricchiscono l’atmosfera di ogni genere di fragranza (esistono oli adatti ad ogni stagione, clima, occasione) e permettono di rendere gradevole l’ingresso nella stanza e di fare ottime figure con gli ospiti.
  • Cornici: si dice che la fotografia abbia la capacità di fermare per sempre il tempo, i ricordi sono una somma di fotogrammi del passato e la casa è il luogo perfetto ed ideale per mostrare all’esterno un piccolo pezzo della vostra storia.
  • Lampade di sale: sono veri e propri soprammobili perché possono essere utilizzate come abat-jour dal design quasi orientaleggiante ed esotico, oltre che essere utili per la salute perché aiutano ad alimentare l’aria di ossigeno pulito.
  • Quadri o mensole: una stanza che presenta grandi porzioni di muro scoperte, può essere “riempita” con mensole di libri o quadri di vario genere con dei paesaggi, delle skyline, delle linee astratte. In commercio si trovano anche dei quadri “componibili” che tramite più pannelli separati l’uno dall’altro, creano singolari agglomerati di design.
  • Piante e vasi: un tocco di verde o qualche fiore non guastano mai per arricchire il centrotavola o le mensole e se non si ha la possiilità di avere sempre fiori freschi in casa, potete optare per delle piante grasse che necessitano di cure assai ridotte.
  • Tavolo a consolle: se gli ambienti di casa vostra risultano poco gestibili, ma non volete rinunciare alla comodità di un tavolo, la soluzione migliore è optare per un tavolo a consolle. Con la sua particolare conformazione a pannelli mobili è un valido alleato che all’occorrenza può assumere diverse lunghezze in base alle esigenze e “a riposo” si chiude quasi completamente, non intralciando l’ambiente.
  • Tappeti: come i quadri per i muri, i tappeti vengono utilizzati per ornare i pavimenti e hanno la capacità di modificare completamente la percezione dello spazio.
  • Bacheca o Lavagna: funzionali per annotarsi impegni, visite, riunioni, appuntamenti, ne esistono di vari tipi e forme che possono adattarsi a qualunque tipo di stanza. In commercio si trovano anche bacheche decorative che rappresentano la cartina del mondo e hanno in dotazione molte puntine da disegno da fissare agli stati o alle città visitate con la possibilità di apporre foto o scontrini ricordo di qualche viaggio. Un’interessante lavagna magnetica si può ottenere verniciando parte della parete con una speciale pittura che permette poi l’affissione di calamite direttamente sul muro.

Non è necessario essere arredatori di interni per rendere unica la propria casa, con un po’ di fantasia ed immaginazione è possibile realizzare qualcosa di veramente esclusivo ed originale che darà la giusta soddisfazione anche dopo anni.
E se ci si stanca di uno stile? L’arredamento è una concezione in divenire ed in continua evoluzione e si nutre della novità e del progresso quindi nulla vieta di poter rivoluzionare completamente un ambiente finchè non torna a soddisfare le proprie esigenze.