Come ottenere un prestito senza garanzie, anche online

ottenere-un-prestito-senza-garanzie

Vuoi sapere se è possibile ottenere un finanziamento personale senza garanzie?  Nonostante le banche siano restie a concedere prestiti a chi non ha un reddito dimostrabile, ci sono delle garanzie alternative che ti aiuteranno ad aumentare la possibilità di ottenere un sussidio economico.

Prima di iniziare, è doveroso fare un ringraziamento a Marco Germanò, ideatore di prestitimag.it (il primo portale in Italia per quanto riguarda prestiti e cessione del quinto), il quale ci ha dato dei consigli estremamente utili per scrivere questa guida su come ottenere un prestito senza garanzie.

Come ti abbiamo anticipato, nonostante tu non abbia alcuna busta paga da presentare per il prestito, ti spiegheremo quali sono le garanzie alternative affinché un istituto di credito possa convincersi a fidarsi di te.

Cosa significa “prestito personale senza garanzie”?

Il prestito personale è una somma che viene erogata da un istituto finanziario senza che l’obbligo di specificare la destinazione o finalità di quest’ultimo. La difficoltà più grande per accedervi è dimostrare di percepire un reddito, che potrà derivare da lavoro autonomo, indipendente oppure anche una cambiale.

In questa categoria rientrano tutti coloro che sono:

  • Liberi professionisti;
  • Casalinghe;
  • Studenti;
  • Finanziamenti d’onore;

Dal momento in cui sei sprovvisto di busta paga, capirai bene che le banche non potranno concederti grosse somme di denaro, motivo per cui li chiameremo piccoli prestiti.

Requisiti per ottenere un finanziamento personale senza garanzie

Ribadiamo che al di là del fatto che tu non abbia uno stipendio fisso o una entrata continuativa, la soluzione per ottenere un finanziamento personale si suddivide in due tipologie di garanzie alternative:

  1. Garanzie pignoratizie e ipotecarie;
  2. Garanzie personali;

La prima opzione è quella meno conveniente, perché le spese previste per costituire una garanzia reale (ad esempio basata sul pegno di beni mobili o immobili) sono molto più onerose in confronto a quello che potresti ricevere come sussidio economico.

Mentre le garanzie personali sono quelle a cui il debitore principale può rivalersi su un soggetto, che si assumerà la responsabilità di adempiere qualora si presentassero per appunto, degli inadempimenti. Non ti preoccupare, adesso facciamo chiarezza su quest’ultima possibilità.

Garanzie pignoratizie e ipotecarie

Tra le Garanzie pignoratizie e ipotecarie rientrano in particolar modo, tutti quei beni mobili e immobili registrati, per esempio:

  • Barche;
  • Aerei;
  • Casa;
  • Denaro depositato su un conto corrente;
  • Titoli;

Garanzie personali

Tra le garanzie personali più note risulta il garante o il fideiussore (per esempio un genitore che aiuta il proprio figlio). In entrambi i casi, il soggetto dovrà dimostrare di possedere affidabilità creditizia e si assumerà la responsabilità di coprire una eventuale insolvenza del debitore principale.

Questa soluzione potrebbe rientrare tra quelle preferite dalle banche o dagli istituti di credito, poiché quest’ultime sono certe di poter fare affidamento sul garante che a sua volta avrà già dimostrato una garanzia creditizia.

Prestiti d’onore senza garanzie: cosa sono?

Un’altra soluzione per ricevere un finanziamento personale senza garanzie è quella di ricorrere ai prestiti d’onore. Ti sei chiesto cosa sono? Grazie alla regolamentazione del decreto legislativo 185/2000 a volte, vengono messi a disposizione soldi a fondo perduto o a tasso agevolato.

Motivo per cui quest’ultimi sono più indicati per i giovani studenti che pur non avendo uno stipendio fisso con busta paga, avrebbero una occasione di ricevere finanziamenti con alcune agevolazioni: per esempio, di poter rimborsare il debito solo dopo aver terminato il percorso di studi o un eventuale lavoro stagionale.

Prestiti personali senza busta paga per disoccupati

I prestiti personali da concedere ai disoccupati sono pressoché difficili e molto spesso complessi. Chiaramente nessuna banca si fiderebbe ad erogare somme di denaro, ad un individuo che non dispone di alcuna garanzia.

L’unica soluzione in questo caso sarebbe (rischiosa e costosa) ricorrere ad una ipoteca su immobile o di eseguire un pegno su titoli. Tra i contro di questa azione vi sono sicuramente le spese di istruttoria da affrontare e la possibilità di poter perdere il bene o il valore del titolo in pegno.

Finanziamento personale per lavoratori autonomi

Qualora tu fossi un lavoratore autonomo, quello che ti servirà per richiedere un finanziamento personale senza stipendio fisso è il Modello Unico. Premessa: con questa soluzione (così come per le altre), la banca non è in obbligo di accettarti la richiesta di prestito.

Per avere un’occasione in più di essere accettato, ti suggeriamo di mostrare all’istituto di credito le ultime tre dichiarazione di redditi in cui possibilmente, si siano verificate delle entrate fisse e costanti in tutto l’arco del tempo.

Prestiti personali senza stipendio: le truffe sono dietro l’angolo

In linea di massima riconoscere una truffa non è complesso, basterebbe infatti porre attenzione a qualche dettaglio che adesso ti spiegheremo. Il problema però, è che malintenzionati approfittano di chi cerca disperatamente un prestito senza busta paga o garanzie e illudono oscurando la realtà.

Innanzitutto, ti invitiamo a controllare le soglie medie della Banca d’Italia affinché chi ti propone una somma di denaro senza che tu abbia uno stipendio fisso, non incorra alla nota “usura bancaria“. Ovvero un incremento illegale dei tassi di interesse che in realtà dovresti pagare.

In secondo luogo, un altro dato importante è il contratto. In esso dovranno esserci tutti i patti e condizioni della proposta (leggi soprattutto le note scritte in minuscolo). Non dimenticare di assicurarti che il preventivo venga scritto e firmato.

Hai ancora dubbi su come ottenere un finanziamento personale senza garanzie? Commenta per qualsiasi informazione tu voglia, ti risponderemo al più presto possibile.