Creare un sito web con WordPress

creare-un-sito-con-wordpress

È il CMS più usato in tutto il mondo. Perché è semplice da usare, ha praticamente tutto ciò che ti serve e, inoltre, ti permette di svolgere tutte quelle attività che sembrano difficili ma che in realtà non lo sono.

Ma come creare un sito con WordPress? Ecco qualche dritta.

Scegliere l’hosting

Prima di qualsiasi operazione, per creare un sito con questo CMS dovrai registrare un nome a dominio e acquistare uno spazio hosting. Stai già andando in confusione? Nessun problema, ti spieghiamo tutto noi.

Il nome a dominio è, praticamente, il nome del tuo sito web, ad esempio ilmiosito.it. Ha un costo annuale che dipende da tanti fattori (non staremo qui a dirteli, altrimenti andiamo fuori tema).

Mentre l’hosting è uno spazio dove ci saranno tutti i dati del portale. Sicuramente dovrai scegliere il miglior hosting wordpress nel quale far risiedere il tuo sito web. Ti consigliamo di prestare attenzione a questa scelta, perché un hosting buono ti permette di rendere il tuo sito più veloce.

E ciò fa sì che tu possa avere utenti soddisfatti e avere un migliore posizionamento su Google.

Occhio al tema

Questo è un altro aspetto molto importante. Il tema è, praticamente e semplificando, ciò che l’utente vede del tuo sito. Praticamente, il menù, le pagine interne, la disposizione delle immagini e tutto ciò che ne consegue.

coding
Esempio di due ragazzi che stanno programmando un sito web.

Ovviamente, il tema deve avere almeno 4 ‘plus’: piacere agli utenti targetizzati, a te, essere facilmente modificabile e user-friendly. Detta così, sembra che siano pochi i temi che possano soddisfare questi requisiti, ma in realtà basta dare semplicemente un’occhiata attenta alle varie soluzioni e il gioco è fatto.

Il tema, quindi, non deve essere solo bello ma anche funzionale. Combinare almeno queste due qualità può essere l’arma vincente.

Installa WordPress

È ovvio ma è meglio specificarlo. Per creare un sito con WordPress dovrai installare WordPress. Come dicevamo all’inizio, però, nulla di così complicato, anzi. I passaggi sono davvero semplici e intuitivi.

Quando acquisti il tuo spazio hosting, riceverai una mail che ti porterà all’interno del tuo prossimo sito web. Devi andare nella voce ‘WordPress’ e poi su ‘Installa e Gestisci’ (in base all’hosting, potrebbero cambiare alcune voci ma il senso è questo).

Seleziona, quindi, quella voce e, a questo punto, devi inserire alcune opzioni, come il nome del dominio e quello dell’amministratore. Una volta fatto ciò, clicca su installa e il gioco è (quasi) fatto.

Ora, una volta installato, vorrai entrare nel tuo pannello personale. Di solito, la dicitura per entrare è www.miosito.it/wp-admin. La dicitura ‘wp-admin’, infatti, è quella di default che dà WordPress per accedere al proprio portale. Puoi, comunque, cambiarla quando vuoi.

Attenzione alla privacy

Passiamo all’ultimo punto, tra i tanti che devi tenere in considerazione. Abbiamo scelto il nodo della privacy perché è quello più sottovaluto ma che, in realtà, dà più rogne di tutto.

Soprattutto in Italia e in Europa, infatti, le normative sulla privacy sono molto stringenti, anche in seguito alle ultime modifiche normative che sono state fatte. 

Non a caso, infatti, WordPress mette a disposizione dei plug in per chiedere all’utente che naviga il tuo sito come vuole che siano gestiti i cookie.

Purtroppo, ci sono tanti siti che non rispettano le leggi sulla privacy, forse un po’ perché pensano di non essere mai presi e un po’ per paura che si possa perdere in esperienza utente. Beh, sappi che in tal senso le multe sono salatissime. 

Sei pronto allora per creare il tuo in WordPress? È molto più semplice farsi che a dirsi. E questo è uno dei punti di forza del CMS più utilizzato al mondo.