Guadagnare con il Matched Betting – La guida di Michele di IlMatchedBetting.com

matched-betting

In questo articolo, scritto in collaborazione con IlMatchedBetting.com, è una guida passo passo per capire cos’è il Matched Betting e come guadagnare con questa metodologia di scommessa. Ti spiegheremo alcuni piccoli ‘trucchetti’ per farti entrare in questo mondo e provare a racimolare un gruzzoletto extra al mese.

Che cos’è il Matched Betting

Cominciamo dalle basi. Cioè su cos’è il Matched Betting. Praticamente è una formula sicuramente vincente che ti permette di scommette…essendo già sicuro della vincita. Senza neppure spendere i tuoi soldi. Non ci credi? Allora ti spieghiamo bene tutto.

Il Matched Betting, infatti, sfrutta il bonus di benvenuto dei vari siti di scommesse presenti sulla rete. Ogni portale, per aumentare le iscrizioni, ‘regala’ una piccola cifra a chiunque si iscriva. 

Ecco, qui c’è l’inghippo. Se ti iscrivi in un sito A mettiamo che hai un bonus di 10€. Ora, vai su Google, fai una breve ricerca, trovi un altro sito e hai 5€ di bonus.

A questo punto, non devi far altro che vedere un evento sportivo e scommettere. Attenzione, però: deve essere un evento che non prevede un ‘risultato terzo’. Sì, vero, stai immaginando “ma i risultati sono tre nel caso”.

Certo, ma chi l’ha detto che devi scommettere per forza sul risultato? Puoi, ad esempio, giocare da un lato una doppia chance e, dall’altro, il risultato mancante.

In questo modo, vinci sicuramente senza neppure metterci un solo euro.

Quanto si guadagna

Passiamo alla seconda domanda. Quella che, probabilmente, ti stai facendo in questo momento. Partiamo subito dicendo le cose come stanno: se pensi di vivere solo di ‘Matched Betting’ sei fuori strada.

Questo è un sistema per integrare un tuo stipendio o, comunque, portarti un extra a casa. Infatti, come puoi immaginare, il bonus di benvenuto si dà una sola volta. Già, e poi dopo come fai?

Devi sapere che, oltre al bonus di benvenuto, ci sono i cosiddetti ‘bonus ricorrenti’. Sono quei soldi che ti danno se, magari, fai una ricarica in base a una certa cifra. 

Ovviamente, non hanno la stessa portata dei bonus di benvenuto ma sono di meno. Ciò significa che stiamo parlando di piccole cifre (comunque a due zeri). Ma, se sei costante, puoi sommarle e avere una somma di tutto rispetto per te.

Alcune cose da sapere sul Matched Betting

Chiudiamo questo approfondimento, chiarendo alcuni punti sulla questione. Il primo riguarda la questione della legge: da questo punto di vista puoi stare assolutamente tranquillo.

Il Matched Betting è legale. Quindi, nessun tipo di problema. Altro punto: tutti possono farlo? Sì, tutti. A patto, però, che si verifichino due condizioni: la prima è che tu debba essere maggiorenne (quindi avere 18 anni) e la seconda è che tu debba giocare nel territorio italiano.

Tutti i portali, d’altronde, devono rispettare alcune normative italiane e registrarsi nell’apposito registro. Altro aspetto: è vero, è una pratica legale, ma, ovviamente, i gestori dei siti di scommesse non gradiscono le persone che fanno Matched Betting.

E, quindi, cercano di ostacolarne in tutti i modi la sua diffusione. Come? Rendendoti la vita difficile. Possono da un lato congelarti il profilo alludendo a una motivazione in particolare o, addirittura, chiuderti il conto. Se ti chiudono il conto, però, per legge devono restituirti tutto ciò che avevi in quel momento.

A loro, per certi versi, addirittura conviene perché, piuttosto che farti guadagnare senza spendere neppure un euro, preferiscono che tu non faccia più parte di quel sito.

Per questo, quindi, ci vuole un po’ di esperienza e, soprattutto all’inizio, commettere qualche errore per capire davvero il funzionamento del Matched Betting