Incontri Online, le statistiche degli italiani

Incontri online come si comportano gli italiani

Non è un mistero che il mondo delle relazioni da diversi anni sia cambiato. Per dirla meglio, probabilmente dovremmo dire che più che il mondo delle relazioni, che sostanzialmente vive sempre delle stesse dinamiche del frequentarsi-innamorarsiè cambiato il modo di conoscersi.

Sempre più spesso ci si incontra online: a volte per pure casualità, a volte proprio perché si è veramente in cerca dell’anima gemella. Un’analisi condotta dal sito La notte di Venere rivela che oltre 200.000 relazioni sono nate grazie ai siti di incontri solo nell’ultimo anno.

Gli Over 50, ad esempio, amano iniziare questo tipo di relazioni. “Concede molta libertà – affermano – consentendo di essere liberi tutta la settimana e poi vedersi solo il weekend”.

Se fino a qualche anno fa filtrare online era quasi screditante rispetto all’incontro reale, perché voleva dire essere arrivati all’ultima spiaggia, oggi, per molti, è quasi divertente esplorare e sondare questi luoghi virtuali in cerca dell’anima gemella o almeno di qualcuno che possa essere quanto più compatibile possibile col proprio profilo.

Siti e app di incontri: dati e statistiche

siti di incontri e le applicazioni oggi rappresentano un po’ il vecchio localino o baretto in cui ci si incontrava per un primo caffè: ci si vede per la prima volta, si chiacchiera, ci si piace magari e, nella migliore delle aspettative, ci si innamora e si porta avanti una relazione felice.

La forza di queste app o portali affonda sicuramente le proprie radici nei cambiamenti che l’intero contesto sociocultarale vive e sta vivendo ormai da anni. Tutto è tecnologia, tutto è social e non è più una cosa strana vivere e condividere le nostre sulle varie piattaforme.

Stando alle indagini e alle statistiche più recenti, pare che addirittura il 19% delle coppie formatesi negli ultimi 3-4 anni si siano conosciute grazie a un sito. Il dato è sicuramente portatore di una verità: circa 2 coppie su 10 nel mondo iniziano la loro relazione online. E sono solo quelle che nascono esattamente con la volontà di trovare la propria anima gemella. Se aggiungiamo al totale anche quelle nate casualmente o per gioco, le statistiche ci sconvolgerebbero ancora di più.

Le statistiche hanno anche rilevato che il trend è in continua crescita, così come è in crescita il numero delle piattaforme che sempre più si diffondono per connettere sentimentalmente le persone.

Incontri online: chi sceglie le dating app?

Gli utenti sono eterogenei ma ci sono delle evidenti caratteristiche che accomunano gli utenti. 

Secondo i dati, le donne scelgono di iscriversi a questo tipo di portali per avere la possibilità di trovare un uomo a cui piaccia parlare, confrontarsi e che sia maggiormente predisposto all’ascolto. Gli uomini desiderano trovare la vera donna romantica, meno aggressiva di quelle che sempre più spesso incontrano nella vita reale e che li faccia sentire liberi di poter anche essere galanti.

Esiste poi l’utenza da sex dating, che non è da sottovalutare. I siti di incontri aiutano sicuramente nella gestione di un rapporto che nasce esclusivamente per avere un secondo fine.

Da questa indagine non si possono non escludere gli utenti omosessuali: utilizzano queste app in maniera diversa? Di principio no, però è emersa una curiosità interessante. Agli uomini basta poco più di un’ora per fissare un appuntamento mentre alle donne servono circa 24-30 ore di chat. Il finale più dolce però è quello femminile: le donne omosessuali portano avanti una relazione nata da un sito di incontri molto più dei colleghi uomini.