Arredamento: come sistemare al meglio la propria dimora

come-arredare-casa

Quando si acquista una casa, il primo problema – o, comunque, uno dei primi – è l’arredamento. In questo approfondimento, vedremo come arredare la propria cucina provando a essere originali, senza però snaturare il nostro modo di essere. Cominciamo subito!

Attenzione alle piccole cose 

I dettagli sono importanti, ecco a cosa prestare attenzione

Lessi is more, dicono gli esperti. E, noi, non abbiamo motivo di pensare il contrario. Devi fare in modo che la tua cucina non sia troppo piena di oggetti. Sì, lo sappiamo: è difficile privarsi di qualcosa ma, paradossalmente, avere ‘troppo’ rischia di togliere importanza a ciò che veramente lo è.

Quindi, se devi arredare la tua cucina, è l’occasione buona per fare un po’ di pulizia!

Minimal, però, non vuol dire assenza di colori, anzi. Ti sconsigliamo il bianco per almeno due motivi: il primo è che questo colore si ‘sporca’ facilmente. Una piccola macchia sul bianco diventa molto evidente. Cosa che, ovviamente, non succede con altri colori.

Il secondo è che il bianco dà l’idea – anche se può sembrare sbagliata – di una cucina spoglia, senza alcuna decorazione. Va bene essere minimal, ma non bisogna esagerare.

Usa le piante per rendere ‘viva’ la cucina. Se ti piace preparare piatti prelibati, la cucina sarà l’ambiente dove trascorrerai più tempo. E un pizzico di ‘verde’ non guasta mai. Ovvio che non devi esagerare dall’altro punto di vista – cioè inondare questo spazio di piante – ma sicuramente un po’ di ‘green’ non fa sicuramente male.

Prima di chiudere questo paragrafo, vogliamo dedicare qualche parola alle calamite. Se ti piace viaggiare e quindi questo souvenir è praticamente un must per te, cerca sempre di non riempire il frigorifero di questi oggetti magnetici.

Non vuoi disfartene perché ognuno rappresenta un ricordo particolare? Nessun problema: compra delle apposite parete e puoi metterli lì.

Non snobbare l’illuminazione

Oggi la luce non serve solo…per illuminare

Dimentica quei lampadari anonimi che trovi nelle case più vecchie o molto in voga qualche anno fa. Oggi la situazione si è completamente stravolta. I lampadari, infatti, sono diventati un accessorio d’arredo molto importanti e non possono/devono più limitarsi soltanto ad accendere la luce. 

Non stiamo parlando soltanto della bellezza estetica del lampadario stesso, ma anche del fatto che possa risaltare degli angoli della cucina a te particolarmente cari.

Ad esempio, se hai delle piante con un colore particolare, magari acquistare un lampadario che ne esalti questa qualità non è per nulla una cattiva idea, anzi.

Devi, però, comunque pensare che deve avere sempre uno stile che non ‘cozzi’ con quello della cucina in toto. E, a proposito di uniformità, ci occuperemo di questo nel prossimo capitolo.

Lo stile non deve essere stravolto

La cucina è parte di un ambiente più grande, non dimenticarlo

Partiamo da un assunto: la cucina non è un ambiente a parte. Certo, è una delle stanze più importanti che ci siano ma non vuol dire che deve vivere di vita propria. Nel senso che se la tua abitazione ha uno stile classico, non puoi certamente fare una cucina moderna.

Certo, se hai cambiato idea, puoi comunque dare degli ‘sprazzi’ di modernità alla cucina, ovviamente. Ma devi sempre basarti sull’insieme dell’edificio in cui vivi.

Stesso discorso, vale, ovviamente, anche per gli oggetti interni alla cucina stessa. Prima abbiamo parlato del lampadario: se la tua cucina ha un design contemporaneo, il lampadario non può essere classico. Sia perché ‘stona’ e sia perché l’accento si mettere proprio su questo oggetto quando, siamo sicuri, ci sono tanti altri oggetti a cui tieni particolarmente e che debbano essere notati.

Ciò non vuol dire che non puoi fare dei contrasti, assolutamente. Ma devono essere ben ponderati.

Attenzione agli spazi

Pondera bene gli spazi a disposizione per evitare problemi

Ti piace quella lavatrice, è perfetta ma…è troppo grande? Non puoi farci niente, a meno che tu non voglia metterla ad esempio nel bagno. Gli spazi sono una variabile importante nella scelta per l’arredamento della propria cucina.

Bisogna trovare un giusto compromesso tra i gusti personali, lo stile complessivo della casa, la funzionalità e gli spazi. Puoi anche avere l’elettrodomestico più bello al mondo ma se è troppo grande rispetto all’ambiente rischia di essere perfino fuori posto.

Sì, gli spazi sono tra le componenti più importanti per l’arredo di una cucina!