Guadagnare 10€ al giorno, come fare? 5 consigli utili

Guadagnare 10 euro al giorno

Oggi, con lo smart working che finalmente sta diventando sempre più una realtà consolidata, è possibile guadagnare una piccola (o grande) cifra anche comodamente stando seduti a casa propria.

In questo approfondimento ti diremo come guadagnare circa 10€ al giorno di media – quindi una cifra per arrotondare uno stipendio – senza doverti sbattere nel traffico e recarti in ufficio ogni mattina.

Usare fiveer

Utilizza Fiverr per generare dei profitti
Utilizza Fiverr per generare dei profitti

Fiveer è uno dei servizi più usati sia dal lato domanda che dal lato offerta. In pratica è una sorta di marketplace per professionisti che vogliono mettersi in gioco e mostrare le proprie abilità a pochi euro, di solito a 5€ (come puoi immaginare dal nome che riprende proprio il ‘five’, cinque, inglese).

Ovviamente, se sei un professionista affermato non è proprio il portale giusto per te. Ma se vuoi cominciare, sai che hai delle lacune che devi colmare, e vuoi semplicemente avere un’altra entrata, potrebbe essere la soluzione ideale.

Fiveer comprende tutta una serie di servizi che possono interessare i più svariati utenti: più che altro riguarda la comunicazione, ma nello specifico si parla di gestione dei social media, di traduzione dei testi, di sistemare magari la copertina di un libro, di creare un logo e chi più ne ha più ne metta.

Ti consigliamo di visitarlo e capire se puoi fare al caso tuo.

Appoggiarsi a Melascrivi

Prendi in considerazione Melascrivi: il marketplace per la scrittura di testi

Melascrivi o si ama o si odia. Di solito, non si hanno mezze misure. È uno dei portali per copywriter più discussi, nel bene e nel male. Ma approfondiamo meglio la questione. Melascrivi è un sito dove il copywriter può mettere a disposizione la propria competenza nella struttura di un testo.

A differenza di Fivver, si concentra, quindi, sul lavoro di scrittura. Il testo può essere dei più svariati tipi: SEO-friendly, di riempimento, di giornale o altro. Il suo funzionamento è molto semplice: tu copywriter ti fai un profilo apposita, metti in piazza le tue competenze e aspetti che qualcuno ti contatti o, all’opposto, rispondi a qualche annuncio.

Sì, perché anche chi cerca un copywriter può tranquillamente provare a contattare la persona che pensa possa fare al caso tuo.

Il dibattito è sulla qualità dei testi: oggettivamente, il costo è davvero molto basso e spesso la qualità non è quella desiderata. Ma, ovviamente, dall’altro lato non si può nemmeno generalizzare poiché in Melascrivi esistono dei copy molto bravi.

Rispondere ai sondaggi

È una delle attività che sta andando per la maggiore in questi ultimi anni. Molto spesso le persone, anche su temi molto soft – come può essere un caso di costume -, sono molto restii a dire cosa pensano. A esporsi pubblicamente.

Per questo, c’è bisogno di un incentivo. Molte società che si occupano proprio di statistica hanno ideato un ottimo stratagemma: se rispondi a dei sondaggi, comodamente online, potrai ricevere dei premi.

Generalmente i premi consistono o in dei buoni Amazon da spendere, appunto, nel portale di Bezos, oppure in delle scontistiche su particolari ecommerce convenzionati.

E, con questo incentivo, sempre più persone si propongono per rispondere alle domande. A qualsiasi tipo di domanda.

Scrivere su un blog

Sono pochi i siti che si mantengono da sé. Ma tra il bianco e il nero c’è un grigio che va comunque preso in considerazione. Stiamo dicendo che se da un lato c’è chi dal blog non ci ricava nulla e dall’altro c’è chi fattura anche migliaia di euro, ci sono persone che sono nel limbo. E che riescono a guadagnare anche qualche centinaio di euro al mese. O, appunto, 10€ al giorno.

Ovviamente, non puoi immaginare di guadagnare tutto subito. Perché un blog ha bisogno di essere visitato, devi farti conoscere, devi essere un punto di riferimento per gli altri. Più visite fai e più c’è la possibilità di cominciare prima con Google AdSense e, poi, stringere accordi privati con aziende che ti pagano per avere un banner o un articolo sponsorizzato.

Fare affiliazione

In inglese si dice ‘affiliate marketing’. Non vogliamo entrare troppo nello specifico perché è un aspetto molto specifico. Però si tratta di sponsorizzare determinati prodotti e tu, in cambio, prendi una piccola commissione.

Facciamo un esempio: se tu hai un portale di tecnologia e parli di monitor per gaming, puoi dire che esistono dei prodotti specifici su Amazon linkando direttamente il link del prodotto o perfino mostrando l’anteprima.

Se la persona dal tuo sito va poi su quel link e acquista il prodotto, tu prenderai una commissione direttamente da Amazon. Quindi, il tuo guadagno dipende molto spesso da quanto costa l’oggetto che le persone devono acquistare.

Avendo potenzialità di guadagno teoricamente infinite, sempre più persone che hanno un blog si affidano a questo sistema per incrementare i guadagni. Non è semplice, ovviamente. Ma se riesci a ingranare potrai portarti davvero un bel gruzzoletto. 

L’importante è, come in tutti i casi, essere credibili. 

Ovviamente, si tratta di un processo lungo, fatto di studi e test. Nessuno può prometterti di guadagnare immediatamente 300€ al mese.

Se ti interessa il mondo del guadagno online: leggi la nostra guida al betting exchange.